Quest’anno, a differenza di quelli precedenti, mi riesce difficile trovare le parole adatte per comunicarti premi e riconoscimenti che pure, nonostante tutto, sono arrivati per gli oli extravergini prodotti.

Quella che mi torna in mente più spesso è la parola ‘resilienza’.

Probabilmente è da lì che dobbiamo ripartire e può essere la chiave per cercare di rielaborare perdite e traumi cercando di superarli, magari riscoprendoci più forti e con un’interiorità che non sospettavamo avere.

Io riparto, caparbiamente, prendendomi cura della terra, come sempre. E continuando ad aggiornarti sui bei riscontri ricevuti, che pure sono frutto di tanto lavoro e amore.

Per il 2020 gli Oli extravergine di oliva biologici Villa Uva sono stati recensiti nella GUIDA AGLI EXTRAVERGINI SLOW FOOD e nella GUIDA OLI D’ITALIA GAMBERO ROSSO.

Alla XXV^ edizione del Premio Internazionale BIOL, il premio riservato ai migliori oli extravergini di oliva biologici del mondo, il monocultivar Peranzana ha ricevuto la GOLD MEDAL, mentre il monocultivar Coratina e il Blend hanno ricevuto la SILVER MEDAL.

Al Premio Nazionale “L’Oro d’Italia”, 11° Concorso degli Oli Extravergini di Oliva Italiani:

·        il Blend si è classificato al secondo posto assoluto nella graduatoria nazionale per la categoria fruttato medio, con il punteggio massimo di 5 “GOCCE D’ORO” su 5 più la ‘Lode di eccellenza’;

·        il monocultivar Peranzana ha ricevuto il punteggio di 4 “GOCCE D’ORO” su 5 più la ‘Menzione di merito’ per la categoria fruttato medio;

·        il monocultivar Coratina ha ricevuto il punteggio di 4 “GOCCE D’ORO” su 5 più la ‘Menzione di merito’ per la categoria fruttato intenso.
Il bulbo della speranza
che ora è occultato sotto il suolo
ingombro di macerie
non muoia,
in attesa di fiorire
alla prima primavera.

(Vorrei arrivare al varco, di Mario Luzi)